TRIBUNALE DEL LAVORO DI ROMA SEZ.II 7 DICEMBRE 2016. ACCOLTO IL RICORSO D’URGENZA DI UNA DOCENTE GIA’BENEFICIARIA A SEGUITO DI MOBILITA’, DI SEDE NELLA PROVINCIA DI ROMA ED ILLEGITTIMAMENTE RITRASFERITA DAL MIUR IN LOMBARDIA SULLA BASE DI INTERVENUTE CONCILIAZIONI DI ALTRI DOCENTI CON IL MIUR .

TRIBUNALE DEL LAVORO DI ROMA SEZ.II 7 DICEMBRE 2016. ACCOLTO IL RICORSO D’URGENZA DI UNA DOCENTE GIA’BENEFICIARIA A SEGUITO DI MOBILITA’, DI SEDE NELLA PROVINCIA DI ROMA ED ILLEGITTIMAMENTE RITRASFERITA DAL MIUR IN LOMBARDIA SULLA BASE DI INTERVENUTE CONCILIAZIONI DI ALTRI DOCENTI CON IL MIUR .

Di particolare interesse l’ordinanza del 7 dicembre 2016 del  Giudice  del  Lavoro di Roma Dott.ssa  Maria  Teresa  Consiglio,  di accoglimento del ricorso ex art.700 c.p.c di una docente difesa dall’Avv.Maurizio Danza del Foro di Roma, che aveva chiesto la condanna del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, alla reintegrazione  nella sede di servizio della Provincia di Roma, già conseguita a seguito della partecipazione alla fase C delle operazioni di mobilità di cui all’art. 1 co. 108 l. 107/2015, e dalla quale era stata illegittimamente ed immotivatamente trasferita  nell’ambito  territoriale della Lombardia sulla base di presunte conciliazioni intervenute tra il MIUR ed altri docenti. A tal proposito il Giudice del Lavoro di Roma ha motivato nella ordinanza con la quale ha accolto le tesi della difesa che “Il successivo provvedimento di trasferimento presso l’ambito territoriale Lombardia deve ritenersi illegittimo. Il suddetto provvedimento risulta infatti (laconicamente) motivato con riferimento alla “comunicazione MIUR del 6.9.2016 inerente lo spostamento in autotutela dei trasferiti su ambito a punti 0, in quanto sui relativi posti sono stati titolarizzati  i docenti che hanno accettato la conciliazione”…Considerato che lo stesso Ministero ha assegnato alla ricorrente una sede nell’ambito territoriale Lazio all’esito delle procedure di mobilità, deve  ritenersi accertato il possesso, in capo alla lavoratrice, dei requisiti necessari ad ottenere la collocazione nel suddetto ambito territoriale. Del   tutto   immotivato   ed   ingiustificato   risulta   il   successivo trasferimento all’ambito territoriale Lombardia, per effetto di conciliazione accettata da altri docenti, che  non  si  comprende  come  possa  produrre effetto nei confronti della ricorrente. Il Ministero convenuto, scegliendo di restare contumace, non ha infatti offerto alcuna spiegazione sulle motivazioni a sostegno del proprio comportamento, né ha indicato alcun riferimento normativo o di contratto in base  al  quale  valutare  la   precedenza  dei  docenti  che  hanno  accettato  la conciliazione sui docenti  cui l’ambito indicato come preferito è stato assegnato all’esito delle procedure di mobilità, né ha prodotto (come era suo onere) la comunicazione del 7.9.2016  richiamata  nel  decreto  di  trasferimento    del 7.9.2016.  Il Giudice nel disporre l’accoglimento del ricorso e condannando il MIUR all’assegnazione della ricorrente all’ambito territoriale Lazio 0016. ha inoltre motivato che  “ nel caso di specie, nei limiti della sommarietà propria della cognizione della presente fase ed in  assenza  di  ogni  ragione giustificatrice fornita al riguardo dall’Amministrazione , sussiste il fumus di fondatezza della domanda. Sussiste altresì il requisito del periculum in mora, avendo la ricorrente allegato e  provato  di  essere  madre  di  minore  con  problemi  di  salute  , considerato la notevole distanza tra la residenza del nucleo familiare  e la sede di nuova assegnazione; la ricorrente ha  inoltre  allegato  l’impossibilità di avvalersi dell’aiuto del coniuge, impegnato in attività lavorativa a Roma, e dei familiari, residenti in altra Regione”.

Informazioni su avvdanza

Avvocato Prof Diritto Del Lavoro Universitas Mercatorum
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...